domenica 5 agosto 2012

Piccolo passero

Sabato 28 luglio - Scopello (Vc) Chiesa parrocchiale
Santa Maria Assunta

Sei entrato nel silenzio
di un pomeriggio di pioggia,
lentamente sei avanzato tra lo
stupore di chi ti guardava
e sorrideva del tuo
essere intrepido.
Sei volato su un'altare,
con rispetto e serietà
ti sei posato tra le
scritture antiche per assaporare
l'essenza della vita,
senza conoscerne il mistero.
Sei uscito nel silenzio
come un sogno che resta
nel cuore senza paura,
e lo stupore è rimasto
dipinto nel volto
di chi ti ha visto nel
pomeriggio di pioggia.




7 commenti:

  1. Cara Luigina .
    Stupendi versi , che solo tu sai scrivere .Scritta scritta col cuore semplice e delicata senza arzigogoli,Semplice nella sua stesura , capace di suscitare emozioni . Bella davvero perchè e così.
    Ciao . Lina

    RispondiElimina
  2. Cara Luigina .
    Ben tornata ...dalla vacanza . Io non sono mai partita , per me niente vacanze per quest'anno.(non per la crisi, ancora non mi ha toccato ) Come ti ho accennato le mie sorelle vivono a Milano e i miei genitori sono sepolti nel cimitero di Trezzano Sul Naviglio . Ogni anno a novembre vengo a Milano per pochi giorni mi fa piacere conoscerti di persona e passare con te qualche ora . A Corsico dove abiti tu io ci sono stata tantissime volte .Ora ti mando un e-mail così possiamo metterci in contatto quando sarà il momento . Visto che sono le 23.25. Non posso che augurarti una serena notte ..
    Un abbraccio Lina

    RispondiElimina
  3. Versi che liberano nell'aria quella serenità magica per sentirsi leggeri come una libellula. Bellissima lirica Lui!

    RispondiElimina
  4. Sono rimasta incantata dai questi tuoi dolci e bellissimi versi.
    Grazie, cara Lui!
    Ciao,
    Lara

    RispondiElimina
  5. Toccante, tenera e delicata ode al passerotto. Complimenti! Un bacio

    RispondiElimina
  6. Un piccolo pennuto che evoca sempre buoni sentimenti.

    RispondiElimina
  7. Dolci versi...

    Ho pubblicato una tua poesia, Lui.

    RispondiElimina