giovedì 14 luglio 2011

Acqua di ruscello


Acqua di ruscello fresca e limpida,
fai  immergere le mani,
per sentirle raffreddare rapidamente,
mentre il pensiero diventa sogno
e lascia che il cuore entri in sintonia
con la natura spendente di vita.
Acqua di ruscello
dove il sole riflette i suoi raggi,
per far risplendere i sassi
che si muovono dolcemente nell'acqua,
guarda il cielo e racconta alla nuvola
piccole storie che rendano nuova
la giornata nell'armonia di un racconto.

9 commenti:

  1. non ho resistito e sono entrata nel ruscello....che sollievo! ciao e felice pomeriggio

    RispondiElimina
  2. bacione Luigina e ti abbraccio per i tuoi pensieri sempre così limpidi e freschi. baciooo

    RispondiElimina
  3. Domani per prima cosa vado a vedere un ruscello che so io, ma penso già che non sia canoro come i tuoi versi né bello come quello della tua fotografia ...

    RispondiElimina
  4. ciao ...grazie per i commenti... la fotografia è di mio fratello, e il luogo è sempre Scopello (Vc) dove spesso trascorro i fine settimana... oltre la chiesa che mi attira tantissimo anche il fiume Sesia è molto interessante...e pensare che io adoro il mare...per me il mare è vita..invece sono su un fiume...ciao..un abbraccio a tutti..luigina

    RispondiElimina
  5. CIAO LUIGINA .
    Bella la poesia .Vorrei essere un ruscello per correre danzando e cantando in attesa che un laghetto o un mare che mi accolgano fra le loro braccia e mi avvolgesse nel loro manto di amore...Se fossi un ruscello limpido e bello canterei con gli uccellini e mentre canto porto con me la limpidezza di un amore che non ha confini ciao Luigina e buona notte e vola anche tu fra le braccia di un laghetto di montagna al canto di un ruscello. UN BACIO LINA

    RispondiElimina
  6. Carla ha ragione, i tuoi versi sono sempre cristallini...

    Omaggio per te sul mio blog dei premi.

    RispondiElimina
  7. Certo, davanti al mare vedi e senti solo magnificenza ma come vedi anche un piccolo fiume, da poco nato, ispira poesia e emana serenità.
    Quando da piccola andavo "al Sesia" (Romagnano)il fiume era grande e c'erano tanti laghetti dove poter tuffarsi e nuotare ... non era più un ruscello... era il mio mare!
    Ciao, un bacio

    RispondiElimina
  8. Ah, che frescura.
    I tuoi versi sono trasparenti e gorgheggianti come l'acqua del tuo ruscello e... danno benessere. Felice settimana

    RispondiElimina
  9. adoro i ruscelli e il loro rumore così rilassante...

    RispondiElimina