mercoledì 4 agosto 2010

.... Un pensiero...

Sospeso nel vento,
come una leggera foglia
che si lascia volare nel cielo,
guardi vivere il sogno
senza posare le ali
nella sabbia,
e il mare respira
con piccole onde
che ritornano a riva,
come un sorriso che fiorisce
nel viso.


..Che bel paese, che bel sole, che bell'azzurro! E sì che ho visto solotanto il giardino e quello che posso scorgere dalla finestra. Hai letto il nuovo libro di Guy de Maupassant, Fort come la mort? Qual'è la sua trama? Ciò che ho letto in questo genere è stato ultimamente il Reve di Zola; trovavo molto, molto bella la figuard di donna, la ricamatrice, e la descrizione del ricamo tutto in oro. Proprio perchè è come un problema di colore, di gialli diversi, puri o rotti. Ma il personaggio dell'uomo mi sembrava  poco vivo e anche la cattedrale mi riempiva di malinconia. Solo quell'essere ripugnante lilla, blu e nero riesce, se vogliamo a far risaltare la figura bionda.

Sant-Remy, primi giorni di giugno 1889
da Lettere a Theo sulla pittura di Vincent Van Gogh

......................................


Lo spirito ha bisogno del finito
per incarnare slanci d'infinito.
Parlo con l'angelo, e le tue braccia d'uomo
soltanto lo traducono ai miei sensi.

Dove comincia l'ala? Dove nascono
musiche da tamburi di tempesta?
Amarti è sprofondare, è una foresta
sfumante in cieli altissimi.

Maria Luisa Spaziani dal libro La traversata dell'oasi

..............................

La felicità è la poesia della donna
(Honoré de Balzac, Papà Goriot)

...................................



Siamo in questo mondo come in una nebbia; ma la fede è il vento che dissipa questa nebbia e fa splendere un bel sole. (Curato d'Ars)

.....................................

1 commento:

  1. Quel pensiero è stupendo, e molto belle le citazioni con cui accompagni il tutto. E' un post molto piacevole. Ciao Luigina,dolci sogni, se già dormi e , per domani, buon risveglio

    RispondiElimina