mercoledì 26 agosto 2009

da La tartaruga di Gauguin di Andrea Bocconi


http://parvita.files.wordpress.com/2008/11/muka-kampung_381.jpg

Dr. Agung
(Nyu Kuning, Bali, Indonesia)


Agung vuol dire montagna, ed è anche il nome di una casta elevata, a Bali. Il Dr. Agung, come lo chiama Mondo il pittore, è un uomo di mezza età, smilzo e basso, con grandi occhiali neri uniti a una stanghetta legata stretta con più giri di scotch.
Anche il Dr. Agung era pittore, forse per questo gli piace passare da Mondo e sedersi vicino a lui mentre dipinge nel giardino: sembra che fosse bravo, prima di impazzire. Cominciò a dipingere lo stesso quadro tutti i giorni, a riempirne la casa, a pretendere che tutti lo appendessero. Poi come era cominciato finì, con un certo sollievo dei familiari. Si chiuse però in un ostinato silenzio e perse ogni interesse per i quadri, che a poco a poco sparirono dalle pareti di casa.
I parenti pagano i piccoli conti che accumula nei caffè, la gente lo lascia in pace: è matto, ma è di casta alta e di famiglia ricca e questo aiuta, anche a Bali.
Cammina molto per i campi di riso, alla ricerca di sacchetti di plastica: quelli neri, a anche quelli a strisce bianche e blu. La plastica gli serve per gli aquiloni: ne fa uno al giorno, di diverse dimensioni, a seconda dell'umore.
Quando arriva da Mondo prende il caffè in silenzio, suona un po' lo xilofono di bambù e sempre in silenzio se ne va. Dalla casa si vede il suo aquilone in mezzo ai campi di riso.
Molto meglio di prima, i quadri non volavano.

da La tartaruga di Gauguin di Andrea Bocconi - ed. Guanda

Nessun commento:

Posta un commento