martedì 28 luglio 2009

EVTSENKO EVGENIJ - Sono molti a non amarmi

"Son moli a non amarmi,
mi danno molte colpe,
e mi scagliano addosso
fulmini, strali, tuoni.
In modo tetro e stridulo
ridono sul mio conto,
e i loro sguardi perfidi
io li sento sul dorso.
A me tutto ciò piace.
E sono fiero che essi
non riescano a domarmi,
ad ottenere nulla.
Con albagia sprezzante
guardo le loro zuffe,
con allegria di pietra
apposta io li stuzzico.
Ma, così noto a tutti,
mi muovo a volte a stento:
perplesso, travagliato,
sul punto di cadere.
Senza un sorriso falso
mi accorgo con angoscia
d'essere presuntuoso,
d'essere troppo scaltro.
Nell'intimo dell'animo
io so che sono un altro.
Ma perché poi mi invidino
non riuscirò a capire.
Cammino taciturno
nel vicolo nevoso
e ardentemente voglio
essere presuntuoso...."

EVTSENKO EVGENIJ - Sono molti a non amarmi

Nessun commento:

Posta un commento