domenica 14 giugno 2009

Susanna Tamaro

Ci doveva essere un perché in quei piedi ancora a terra, in quel cuore che pulsava, in quegli occhi in grado di cogliere ogni sfumatura della luce. Forse davanti a me c'era di nuovo una maniglia, dovevo guardarmi intorno, trovarla, allungare la mano per raggiungerla.

Susanna Tamaro, Anima mundi

Nessun commento:

Posta un commento