domenica 3 maggio 2009

Storia della rosa - dalla rivista Gardenia




Storia della rosa di Zeila Dolci

Nell'antica Cina la coltua e il selezionamento delle rose erano molto diffusi anche se, in verità, i fiori preferiti erano peonei e cisantemi. Confucio diece che nella biblioteca imperiale più di seicento libri parlavano di rose. Erano soprattutto usate per ricavarne una essanza profumata. Si pensa perà che quest'uso, in verità, fosse arrivato in Cina dalla Persia. C'è qui, infatti, una leggenda che narra di Jehan Ghir, imperatore dei mongoli, che sposa una principessa pesiana; un giorno, passando vicino a un laghetto artificiale che lo sposo aveva fatto cospargere di rose per profumare l'aria, la principessa notò una sostanza oleosa sulla placida superficie dell'acqua, si chinò e ne prese un pò nel palmo della mano: il profumo era fortissimo (forse la distillazione era avvenuta con il calore del sole). Sempre riguardo al profumo una leggenda narra che l'aroma delle rose viene dall'Olimpo. Un giorno, un boccale di profumatissimo nettare, per un colpo d'ala di Cupido, cade sulla terra inondando le rose.

dalla rivista Gardenia - anno 1985 - ed. Mondadori

1 commento:

  1. sbaglio o mi mancava questo di tuo blog da aggiungere? i tuoi blog non sono uan boccata d'aria pulita, ma sono uno sguardo al paradiso

    p.s. certo che puoi aggiungermi indegnamente fra i tuoi amici

    p.s. del p.s. grazie per leggermi, ma.. vedo che è pieno di citazioni e poesie dell'amico grande prof con le scarpe da corsa Goovanni Certomà..ho come la vaga sensazione che vi conoscete


    un caro saluto
    denise

    RispondiElimina