sabato 9 maggio 2009

Storia della rosa - dalla rivista Gardenia



foto da http://www.ortofiorito.it/


Fin dall'antichità le rose erano molto usate per le loro straordinarie virtù terapeutiche. Il miele e l'acqua di rose si dice curassero la gotta, il male agli occhi, il sangue dal naso.
Le 'Briar Ball', le Rosa gallica ridotte in polvere e sciolte in infusione eliminirebbero i calcoli. Il miele di rose era rimedio eccellente per le malattie del fegato, di polmoni e per le fitte all'orecchio. Zucchero alla rosa o petali ricoperti di miele servivano contro gli attacchi di tisi. Le rose rosse erano ottime per i gargarismi. (La scoperta della vitamina C nelle rose è piuttosto recente). Gerard nel suo famoso 'Erbario' del 1659 raccomanda per coloro che vanno per mare petalidi rosa muschiata mangiati al mattino a digiuno: producono un effetto rinfrescante e assorbono gli umori colerici nefasti.

da Gardenia - ed. Giorgio Mondadori

Nessun commento:

Posta un commento