domenica 24 maggio 2009

articolo da http://onemarathonforcapasso05.spaces.live.com/


Il Varesotto in filastrocca

Percorrendo il varesotto
incontrai un lupo storto,
scappai da Casorate
e in Besnate riparai
ma il Lombardo a Somma sa
che a Cassan non finirà
ma correndo e ricorrendo il mio sogno or si avvera
ed a Busto arriverò e ben lì festeggerò.

Tanti Uomini in canotta, in mutande e scarpe rotte
tra Leon, Gazzelle e Puma in un sol fiato correrò
per raggiungere la meta
e per premio alla fatica
il traguardo troverò. (A. Capasso)




11° giro del (basso) varesotto…

…qualcuno l’ha così definito ed in effetti guardando le collocazioni delle tappe si può dire che è spostato tutto al sud con baricentro Casorate Sempione. Gli “svizzeri” sono tagliati fuori in cambio i “milanesi” sono agevolati.
Oramai i giochi sono fatti e tra qualche giorno il giro prenderà il via da Casorate Sempione su un percorso più che collaudato e conosciuto dai più dei girini.
Non ricordo il numero degli iscritti nell’edizione precedente ma ad occhio mi sembra che quest’anno i numeri siano migliori sia come iscritti che come numero di società presenti, naturalmente l’Atletica San Marco di Busto fa la parte del leone con oltre cento presenze tra competitiva, non e minigiro mentre l’A.R.C. di Busto se pur al 3° posto come iscritti batte tutti nel minigiro (i campioni di domani). Le altre società presenti e numericamente più corpose: l’atl. Casorate – la Runners Varese e P&C di Busto (salvo errori e omissioni).
Chi saranno i vincitori del giro? A guardare nella lista dei girini viene facile (senza togliere meriti a tutti gli altri) dire il sanmarchino Marco Brambilla e la casoratese Silvia Murgia, ma poiché è possibile regolarizzare l’iscrizione sino all’ultimo momento non è escluso in qualche augurabile outsider; Per la “maglia nera” maschile del giro invece ci sarà battaglia tra B&C ovvero Brazzelli e Comparelli, ma conoscendo l’amico Compa non si farà fregare il primato… a meno che non si presenti a sorpresa il nonno dei nonni podisti, Vittorio Bertoldi classe 1915, allora non ce ne sarà per nessuno! Per le donne la rosa è più ampia ed è difficile fare previsioni però, Isotta, la veterana del Casorate, se s’impegna potrebbe vestire anche la “maglia nera” in quanto il podio di categoria non glielo toglie nessuno.
L’unico rammarico è non vedere tra gl’iscritti al giro gli amici “svizzeri” dell’Atletica Verbano di Cittiglio, salvo il (+/-) giovane Toniolo… (dev’essere un emigrante!)
Infine per par condicio, visto i precedenti della Running Day, il pacco gara. Gli iscritti al varesotto hanno ricevuto una tutta invernale…. Se non è così difficile usiamo il concetto della quota d’iscrizione come in uso per le IVV ovvero l’opzione quota con riconoscimento e senza. Questo dovrebbe valere per tutte le manifestazioni, dalle maratone alle semplici tapasciate.
Buon giro a chi gira,
Antonio Capasso

da
http://onemarathonforcapasso05.spaces.live.com/

Nessun commento:

Posta un commento