martedì 19 maggio 2009

Antonio Machado

X
Alla deserta piazza
conduce un labirinto di stradine.
Da un lato, la vecchia scura muraglia
di una chiesa in rovina;
da un altro, il bianchiccio muro di cinta
di un giardino di palme e di cipressi;
di fronte a me la casa,
ed in essa la grata
davanti al vetro dove lieve sfuma
la sua figura dolce e sorridente.
Me ne andrò via. Non voglio
chiamarti alla finestra...Primavera
viene - la veste bianca
fluttua nell'aria della piazza morta -;
ecco, accende le rose
dei tuoi roseti...Desidero vederla...

Antonio Machado, Solitudini

Nessun commento:

Posta un commento