martedì 28 aprile 2009

da www.atleticaweek.it

http://212.19.106.232/B3P_FirenzeMarathon/B3PortalConfig/DinamicPortalFiles/FileComuni/atleticaweek_piccolo.bmp

http://www.fsa-sky.org/new/images/skyrunner-world-series-logo_web.jpg


Sky Race
Emanuela Brizio prima sul vulcano
di Cinzia Bertasa
SKYRUNNER WORLD SERIES
Sabato 18 aprile la prima prova in Costa Rica, 40km che come da aspettative portano sul gradino più alto la skyrunner italiana Emanuela Brizio ed il messicano Ricardo Mejia. Entrambi gli atleti hanno dominato la gara dall'inizio alla fine, una marcia in più che non ha lasciato spazio a nessuno.
Nove le Nazioni presenti, centosessanta concorrenti che hanno avuto come primo avversario il gran caldo e la partenza in alta quota (2300mt), per poi dover affrontare la foresta pluviale del Parco Nazionale Irazù e poi, via, sopra la linea degli alberi verso la bocca del vulcano (3480mt), dove il sole cocente e l'aria non filtrata rendono le cose assai più difficili. La gara la fa Ricardo Mejia, 40 anni passati, ma con l'energia, la voglia e la brillantezza di un ragazzino. Grande atleta di esperienza e in più 'agevolato' dal fatto che a Città del Messico vive in alta quota. Appena arrivato alla base del vulcano, ha cambiato passo per arrivare in cima con oltre una decina di minuti di vantaggio. Distacco che mantiene fino alla fine, mentre Juan Fallas (atleta locale) e Paolo Larger (Italiano vincitore della combinata skyrunner 2008) si sono giocati il terzo posto quasi allo sprint, terminando una gara di quasi quattro ore con pochi secondi di distacco.
ITALIANA - L'altitudine ed il gran caldo non hanno fermato neppure Emanuela Brizio (Valetudo Skyrunner) che ha comandato la gara dall'inizio alla fine staccando di ben 30', un'eternità, l'atelta andorrana/francese Stefanie Jimenez (Salomon Santieri) e l'italiana Daniela Vassalli (TX Active), terza assoluta e al rientro alle gare Skyrunner. Per la forte Emanuela una gara all'apparenza semplice poiché in solitaria, ma dove è stata brava a non perdere il ritmo e a rimanere concentrata. Ricardo Mejia, campione del mondo 2006 è tornato in ottima forma ed è destinato a dare del filo da torcere già dalla prossima gara (Maratòn Alpina Zegama-Aizkorri nel Paesi Baschi in Spagna il 24 maggio), dove dovrà competere contro il forte contingente spagnolo guidato Kilian Jornet, che da ventenne è riuscito ad aggiudicarsi gli ultimi due titoli mondiali.
Emanuela Brizio che alla partenza di questa avventura si era così espressa: 'Un'esperienza nuova, un obiettivo importante che di sicuro mi regalerà tanta esperienza e soddisfazione sia che vinca sia che perda'. Ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per dare 'battaglia' fino alla fine.

Ordine d'arrivo
UOMINI
Ricardo Mejia (Messico) 3h46'o3"
Juan Ramon Fallas (Costa Rica) 3h58'51"
Larger Paolo (Italia9 3h59'16"
Juan Luis Fallas (CR) 4H09'37"
Fulvio Dapit (Italia) 4h10'40"
DONNE
Emanuela Brizio (Italia) 4h20'20"
Stefanie Jiménez (Andorra9 4h52'19"
Daniela Vassalli (Italia) 5h15'15"
Maria Del Carmen Castili 5h53'45"
Cinthya Coto (CR) 6h14'57"

da http://www.atleticaweek.it/

Nessun commento:

Posta un commento