domenica 8 marzo 2009

Respiri del mare che si liberano e diventano linfa verde per le foglie





Figure che corrono giocando con la palla,
mentre un crescendo di sogni
intravede l'aurora,
dove il cuore umano palpita
e diventa illusione
di un mondo
che si apre al mattino.

Tempio infinito
dove rappresentazioni
di danzatori si coprono
con le mani e le gambe
continuano a muoversi,
oltre il sogno,
oltre la rappresentazione.

Primaverile emozione
che esplode avvicinandosi
il lampo luminoso del sorriso
e in un attimo
risuona un sapore strano
di un tempo che non esiste,
tessuti colorati che si oppongono
al suolo.

Quesiti irrisolubili,
voci interiori,
manuali senza risposta,
terra di dèi e misteri.

Guizzo d'entusiasmo
che si ciba di odori
e di respiri del mare
che si liberano e diventano linfa verde per le foglie.
Respiri.

Nessun commento:

Posta un commento