lunedì 2 febbraio 2009

02-02-2009




Rileggendo i brevi racconti di H. Hesse nel libro Vagabondaggio, ho ritrovato una tenera curiosità per la natura espressa come ricerca di se stessi, e lasciando girovagare la mente per i sentieri che ha percorso, ho sentito la grandezza della natura che sovrasta .
Delicate osservazioni di viaggio, semplicità nelle osservazioni della natura, frasi come 'sorride di nuovo limpido il cielo, su tutto danza una sovrabbondanza di luce.' e 'I canti di Eichndorff sono colmi di malinconia, ma la malinconia è soltanto una nuvola estiva, dietro c'è il sole e la fiducia.', mi hanno fatto pensare che la natura accompagna sempre la nostra vita, anche se le difficoltà a volte sembrano pesanti e che la fiducia alla fine arriva sempre.
Penso che, a volte, sembra di perdere la fiducia per la vita o per se stessi, magari per piccoli contrattempi, però il sole risplende sempre, anche se per ora non si vede...o non si sente... ma nel profondo del cuore c'è sempre un grande desiderio di guardare in alto e vedere grandi nuvole, così grandi e gonfie che sembra di poterle toccare...anche se non si vedranno mai più... ma è stato bello vederle...nuvole uniche e bianche...
la natura risplende sempre dentro il cuore...
non so perché ma leggere questi brevi racconti di H. Hesse mi sembrava di riprovare delicate sensazioni... sensazioni leggere come nuvole...

Nessun commento:

Posta un commento