domenica 18 gennaio 2009

L'uso dei pastelli - Corso di pittura - Ist.Geog.De Agostini


http://www.paradoxplace.com/Perspectives/Italian%20Images/images/Firenze/Vasari%20and%20his%20Corridor/Self_Portraits/A%20Fillippino%20Lippi%201457-1504%20SelfP%20c1485%20Uffizi%20BR.jpg

L'uso dei pastelli è una curiosa mistura di pittura e disegno. Sebbene i bastoncini si tengano e si adoperino cme il carboncino, il gesso o il conté, essi sono prodotti di una varietà di colori così sottili, che sono diventati uno strumento dei pittori, una sorta di acquarelli in polvere.
I bastoncini sono fatti di pigmento puro, compresso e tagliato in dimensioni maneggevoli; in certi tipi, al pigmento viene mescolata una piccola quantità di gomma o di resina, affinché il bastoncino mantenga la sua forma. Il tratto è assai morbido, e i colori possono essere mescolati direttamente sulla carta.
Molti artisti lavorano contemporaneamente con i pastelli, il gesso e le matite colorate per aggiungere forza e consistenza alle loro opere. Le carte colorate sono particolarmente adatte per i pastelli, ma devono avere una buona superficie, abbastanza ruvida da trattenere le scaglie di colore.
Gli eventuali errori vanno cancellati con leggerezza, facendo attenzione a non asportare la grana della carta creando così una zona di superficie lucida; perciò nei vostri primi esperimenti evitate i tentativi di correggere le linee sbagliate. Comperate una scatola di pastelli di piccole dimensioni, e fate esperimenti producendo segni di vario tipo. I pastelli sono molto delicati, ed è facile macchiarli o soffiarli via dalla carta, ma esistono metodi per fissarli e renderli duraturi: oltre ai fissativi spray, la semplice pressione su un pezzo di carta da ricalco, o il vapore che esce da un bollitore, sono utili mezzi per aiutare il pegmento e penetrre nella carta o nella tela. Usando uno qualunque dei mezzi suddetti, il colore probabilmente si modificherà, e il disegno perderà il suo aspetto chiaro e fresco; perciò, non impegnatevi troppo nel tentativo di produrre disegni compiuti, almeno per ora.

dal Corso di pittura - Istituto Geografico De Agostini

Nessun commento:

Posta un commento