domenica 14 dicembre 2008

Tagore

Non so da quel tempo lontano
ti sei avvicinato a me.
Il sole e le stelle non possono
tenerti nascosto per sempre.

Quante volte, di sera e di mattina,
si sono uditi i tuoi passi
e il tuo messo è entrato nel mio cuore
e m'ha chiamato in segreto.

Non so perché oggi la mia vita
è tutta in agitazione
e un senso di trepida gioia
attraversa il mio cuore.

E' come se fosse venuto
il tempo di finire il mio lavoro,
sento tenue nell'aria il profumo
della tua dolce presenza.

Tagore, Gitanjale

Nessun commento:

Posta un commento