mercoledì 17 dicembre 2008

Rainer Maria Rilke

Come l'ultimo verde d'acquarelli
son queste foglie, asciutte ruvide opache,
sotto i corimbi di un azzurro che
non è loro, ma solo da lungi su quelli

qua e là riflesso come di lacrime intriso,
quasi lo volessero di nuovo smarrire,
e come vecchie lettere color fiordaliso
han giallo e viola e grigio nel colore;

una tinta come di veste di bimbo sbiadita,
un'aria di cosa smessa, che non può più servire:
come breve s'avverte un'esile vita!

Ma ecco l'azzurro pare rinnovarsi
in uno dei corimbi, e puoi vedere
un celeste toccante del verde rallegrarsi.

Ranier Maria Rilke, Ortensia Azzurra

Nessun commento:

Posta un commento