sabato 27 dicembre 2008

Maria Luisa Spaziani

Tu sei il mare, ostacolo e legame,
strada maestra e insondabile baratro.
Mi limito a solcarlo: vascelletti
e barchette di vane parole.

Mandami i tuoi tifoni, i grandi aratri
che fino al cuore scavano e rovesciano.
Travolgimi fin dove le mie sillabe,
vagiti e gusci, non hanno più senso.

Maria Luisa Spaziani, Tu sei il mare, ostacolo e legame

Nessun commento:

Posta un commento