mercoledì 10 dicembre 2008

David Herbert Lawrence

Lo vedi il mare? va in mille pezzi contro le isole, eppure
rimane se stesso, intatto, il grande mare eguale.

Ho tratto il dal mare la
marea nelle mie braccia
che corre giù stringendosi verso i polsi, e poi
dilaga nelle mie mani, come onde
tra la sostenza delle rocce?

Corrono giù i marosi
nelle mie gambe, arrivano
agli isolotti sommersi delle ginocchia
con il loro potere, potere del mare,
potere del mare, e
si rompono contro la terra nei levigati, ripetuti frangenti
dei miei due piedi?

Ed è il mio corpo oceano, oceano il cui
potere corre sino alle rive lungo le mie braccia
e si rompe in mani di schiuma, il cui potere
arriva sino al bianco incedere d'onda di due piani di sale?

Sono il mare, io sono il
mare!

David Herbert Lawrence, Mana del mare

Nessun commento:

Posta un commento