domenica 28 dicembre 2008

28-12-2008 - La parola ogni giorno


«Alzati e prendi con te il bambino e sua madre e fuggi...». (Mt 2,13b)

Non c’è pace per Maria e Giuseppe: dopo tanta fatica per trovare un posto per far nascere Gesù, ora devono subito lasciare e scappare in Egitto perché nuovi pericoli incombono sulla vita del bambino. La luce che è brillata nelle tenebre continua ad essere offuscata dalla cattiveria e dall’egoismo di chi ha il potere. Il sangue della supremazia sembra che abbia il sopravvento: ci scandalizza la strage degli innocenti per colpa dell’egoismo di Erode. L’uccisione degli innocenti è anticipo della morte di Gesù, è preludio di quella del Giusto, il Figlio che salverà i fratelli. Ma ci lasciamo scandalizzare dai tanti bambini sfruttati dagli adulti per il proprio divertimento, dai bambini che vengono maltrattati e sfruttati ai semafori, sulle strade?...

Preghiamo
A te Signore, elevo l’anima mia,
Dio mio, in te confido: non sia confuso!
Non trionfino su di me i miei nemici.
Chiunque spera in te non resti deluso,
sia confuso chi ti tradisce per un nulla.
Fammi conoscere, Signore, le tue vie,
insegnami i tuoi sentieri.
(Sal 24,1-4)

da La parola ogni giorno - Centro Ambrosiano

Nessun commento:

Posta un commento