mercoledì 3 dicembre 2008

03-12-2008




«Scandalizzati nel sentire queste parole?». (Mt 15,12)

Ben venga uno scandalo così! È ostacolo al male, laccio in cui s’impiglia ciò che è cattivo, pietra d’inciampo che fa cadere. Queste parole dovrebbero far uscire i farisei dalla loro ipocrisia, scuotere le coscienze, turbare i pensieri perbene. Meno male che le parole di Gesù interrogano e aprono domande! Non sempre è così: spesso si rimane indifferenti e, senza rendersene conto, il male prende possesso del cuore. L’uomo si rivela terribilmente fragile e debole quando, dal suo interno, escono veleno e malvagità.
Donaci, Signore, una bocca in cui affiora l’abbondanza di un cuore buono, una compassione colma della Parola di vita che tutto rende puro e limpido.
Donaci, Signore, profeti autentici della tua Parola, uomini liberi e forti, capaci di guidare a te con intelligenza, vicini al tuo cuore e portatori di frutti abbondanti.

Preghiamo
Signore,
la tua bontà mi ha creato,
la tua misericordia ha cancellato i miei peccati,
la tua pazienza fino ad oggi mi ha sopportato…
Tu attendi, o Signore misericordioso,
la mia conversione
e io attendo la tua grazia
per raggiungere, attraverso la conversione,
una vita secondo la tua volontà.
(Anselmo di Aosta)
-->
La parola ogni giorno - Avvento Natale 2008 Centro Ambrosiano

Nessun commento:

Posta un commento