domenica 2 novembre 2008

Eleonora Lodà

Di solito percorrevano il lungomare quando la stagione lo consentiva, il mare da una parte, quel mitico mare dove piacque a Fata Morgana sostare e collocarlo per sempre, con se stessa, nella leggenda; alberi folti e giganteschi dall'altra fra i quali svettava, lucente e alta sotto il sole la statua della Vittoria alata e piccole profumate roselline tempestavano di bianco e tenuissimo giallo le verdissime lucide siepi. Nella bianca - e quieta città, il tempo sembrava scandito sul ritmo di 'unò-due unò-due...' di sfilate per motivi ginnici, patriottici, di 'mens sana in corpore sano' che quotidianamente intruppavano ragazzi e in veirtà anche adulti...

...Lea e Anna percorrevno due volte al giorno il Corso della città, rettilineo, con i suoi caffè, con gli abitué in pianta stabile, intenti a sorbire gelati o bevande ai tavolini situati lungo i marciapidi e ad adocchiare di profilo, di prospetto e di ...dorso, le fanciulle a passeggio, sottolineando l'ammirazione in quale sibilante modo; andata e ritorno, dalla scuola e, quando avevano il turno pomeridiano, la sosta obbligata era presso quelo delizioso recinto del Caffè Concerto, uno dei tanti disseminati per la la città, ma il più frequentato ed accogliente: alberi, fiori, piante rampicanti, un'elegante ringhiera di ferro battuto recintava il Caffè all'aperto, con i suoi tavolini dalle gaie tovagliette ed un'ampia pedana sulla quale era sistemata l'orchestrina: tutto di donne, fasciate nei loro lunghi ed eleganti abiti. Dal pianoforte, dai loro violini, le più belle musiche si spandevano nell'aria e le due fanciulle planavano, sulle ali dei loro sogni davanti a quel Caffè, mentre le lancette dell'orologio finivano nel più totale oblìo. Nelle loro coscienze, la sosta riscattava il loro giungere a scuola a cancelli chiusi, per un ' pieno' di delizione melodie, considerata sosta...terapeutica in vista di un altrettanto 'pieno', non altrettanto terapeutico, di reclusione scolastica: 'serve per rassenerarci' era la laconica giustificazione.

Eleonora Lodà, Appassionata-mente

Nessun commento:

Posta un commento