venerdì 21 novembre 2008

Adele Quattrone

Ho letto: 'Esiste una felicità che può dare un senso di paura al cuore'. Ora sento la verità di questo bellissimo e sconvolgente pensiero. Se oggi metto inisieme i tasselli di tutte le percezioni, delle sensazioni, delle intuizioni del cuore, il quadro che mi siforma è fonte di indefinibile gioia e, subito, di paura.
Sono degna di una simile, incommensurabile felicità? E se tale felicità mi venisse sottratta un giorno, improvvisamente?

Adele Quattrone, Viaggio in solitaria

Nessun commento:

Posta un commento