mercoledì 19 novembre 2008

19 Novembre 2008

La venuta del Signore

'Gesù vide un uomo seduto al banco delle imposte, chiamato Matteo, e gli disse: 'Seguimi'. Ed egli si alzò e lo seguì'

Gesù vide un uomo... Dio Padre guarda nel profondo l'umanità, ciascuno di noi, ama la nostra condizione di peccatori e ci rinnova la Misericordia del Padre. Come Matteo, anche noi no sappiamo resistere alla sua Parola, al suo Sguardo che scava nel profondo di noi stessi, che ci invita ad alzarci dalla nostra condizione a seguire Gesù, Signore e Maestro della nsotra vita, per servire il Regno di Dio. E questo alzarci implica un andare oltre, un superare la condizione di staticità, chiede un movimento del nostro cuore, della nostra vita. Chiede la conversione, quel cambiamento di rotta, che ci fa cogliere la Misericordia di Dio, la forza e la tenacia della comunione e dalla gratuità dell'Amore. Solo così possiamo essere per i fratelli dono gratuito: 'Ed egli si alzò e lo seguì'.

Preghiamo
Padre,
ci chiami ad essere uomini e donne
dallo sguardo di Misericordia;
donaci la forza di non puntare il dito
al fratello che fa fatica a seguire Gesù,
Tuo Figlio e nostro Signore.
Rendici capaci di metterci a tavola con Te
con il solo desiderio
di 'stare alla tua Mensa'
per condividere con i fratelli
il perdono e il pane del tuo Regno.

da La parola ogni giorno Il verbo si è fatto carne ed. Centro Ambrosiano

Nessun commento:

Posta un commento