martedì 21 ottobre 2008

Mentre andavo di Goethe


foto di Cinzia - Calabria 2007

Andavo per il campo
così, per conto mio,
e non cercar niente
era quello che volevo.

E lì c'era un fiorellino,
vicino vicino,
che nella vita mai
più bello ne vidi.

Volevo coglierlo,
ma quello mi disse:
possiedo radici,
e sono ben nascoste.

Giù nel profondo
sono interrato;
perciò i miei fiori
son tutti tondi.

Non so amoreggiare,
non so adulare;
non cogliermi devi,
ma trapiantare.


dal libro Poesie d'amore di J.W.Goethe - Grandi Tasc. Econ. Newton

Nessun commento:

Posta un commento