sabato 18 ottobre 2008

Correre rosa di S. Agliata - C. Medaglia



La dieta mediterranea

La cosiddetta dieta mediterranea non è e non è mai stata una dieta vera e propria, quanto piuttosto una valutazione e una conseguenza della piramide alimentare che per anni è stata la linea guida di una corretta alimentazione.



Un esempio di dieta mediterranea (le varizioni sono molteplici)

COLAZIONE: pane e marmellate (senza burro!) con caffè o tè.

PRANZO: un piatto di pasta al pomodoro; un secondo di pesce o carne ai ferri con contorno di verdure, un frutto.

CENA: minestrone o passato di verdure , formaggio o prosciutto, eventualmente un dessert.



La dieta dissociata

La dieta dissociata nasce da esigenze pratiche oltre che da valutazioni sul bisogno di un apporto nutrizionale nell'arco della giornata. Tale dieta predilige l'assunzione dei carboidrati separatamente dalle proteine e in pasti diversi: i carboidrati a fini energetici, quindi a colazione e pranzo, le proteine a fini pratici, quindi per cena.



Un giorno di dieta dissociata

COLAZIONE: caffè, pane e marmellata o succo di frutta e crostata.

PRANZO: pasta al pomodoro o con verdure e un'insalata mista.

CENA: carne, pesce, uova o formaggio con verdura e frutta.



La zona

La dieta zona, ideata dal biochimico americano Barry Sears, è tra le diete più in voga degli ultimi anni.

I fondamenti della dieta zona sono:

- Fare cinque pasti al giorno: tre principali (colazione, pranzo, cena) e due spuntini (mezza mattinata, mezzo pomeriggio o prima di andare a letto.)

- Assumere in proporzione a ogni pasto e a ogni spuntino 40% di carboidrati, 30% di proteine e 30% di grassi.

- Prediligere i carboidrati a basso contenuto glicemico come verdura e frutta a cereali, pane e amidi in genere.

- Bere almeno otto bicchieri di acqua al giorno (circa 2l).

- Non far passare tra un pasto e uno spuntino o un pasto e l'altro più di cinque ore.

Un giorno con la zona

COLAZIONE: un'omelette di 6 chiare d'uovo con asparagi e 2 cucchiai di olio di oliva, una coppa di fragole.

PRANZO: un'insalatona con 120 g di petto di pollo alla griglia condita con olio d'oliva e aceto e frutta fresca per dessert.

MERENDA: 2 uova sode senza tuorlo e purea di piselli con olio d'oliva.

CENA: 150 g di salmone ricoperto con un cucchiaio di mandorle tritate, 400 g di verdura cotta al vapore e una coppa di frutti di bosco per dessert.

SPUNTINO: 30 g di formaggio molle e un bicchiere di vino o un frutto piccolo (pesca, prugna, albicocca).


dal libro Correre rosa di S. Agliata - C. Medaglia -ed. Gremese

Nessun commento:

Posta un commento