lunedì 8 settembre 2008

Attingo la forza dal respiro del mare

Pensieri regolari, ripresa di vita,
dentro sento sempre aria di mare,
con montagne che fanno un magico contorno,
mentre le nuvole nel cielo
formano disegni fantastici...
la mitezza del mare,
che riprende un cammino pieno di mille fantasie
che si liberano nel verde prato pieno di fiori.
Delicati pensieri.
Mentre intorno riprende la solita assurdità,
una speranza mi prende pensando al dolce
movimento delle onde,
la speranza di poter cancellare le tracce
di assurdità, sia di bene che di male,
perché in realtà è tutto sbagliato.
Attingo la forza dal respiro del mare
per non dar spazio alle assurdità
che si insinuano nella vita,
stupide e assurde che sempre son presenti,
mantengo il sorriso, ma voglio la forza del mare
per cancellare con un soffio le troppe assurdità...
chi si ferma davanti per osservare, ma cosa?
chi aiuta in maniera velata, ma come aiuta?
come si è formata questa vita, più assurda di prima?
voglio la forza dell'onda che s'infrange sulla spiaggia,
per crearmi uno spazio,
uno spazio solo mio.
non voglio l'aiuto velato da troppe assurdità...
sembra ciò che non è... calma apparente che non comprendo
e che non voglio comprendere...
voglio solo la forza del mare, pensieri sereni
creati dalla mia anima e dove regna solo
il dolce infrangersi delle onde,
sembravano quelle le assurdità
ma la vita è più assurda...

Nessun commento:

Posta un commento