sabato 20 settembre 2008

Ambrosia



250 g di alcol a 70°, 400 g di vino bianco secco,

400 g di zucchero, 3 g di coriandolo, 1 g di anice stellato contuso,

3 chiodi di garofano, 0,5 g di semi di angelica.

Nessuno ancora è riuscito a scoprire la composizione del nettare degli dei, la favolosa ambrosia, capace di dare immortalità a chi la beve. Tanti sono stati i tentativi di riprodurla, e questo che vi proponiamo, malgrado non dia gli effetti della leggenda, non è certo da scartare. Frantumate in un mortaio di marmo le spezie e chiudetele con l'alcol in un vaso ermetico, lasciando macerare per 10 giorni e rimestando due volte al giorno.

Dopo questo periodo, riaprite il vaso e aggiungetevi il vino bianco, che avrete cura di scegliere genuino, vecchio e dal sapore secco; richiudete e lasciate macerare per altri 10 giorni.

Finalmente unite anche lo zucchero, rimestate e chiudete di nuovo. Lasciate riposare per altri 5 giorni, filtrate e imbottigliate sigillando bene.

dal libro Liquori d'erbe - ed. Demetra

Nessun commento:

Posta un commento