domenica 17 agosto 2008

Simone de Beauvoir

"Il mio disagio persisteva. Servivo a qualcosa, io? Ma il mio problema non era questo. Non potevo ricavare una sorte giusta da un mondo ingiusto; volevo la giustizia. E per chi la volevo? Per gli altri o per me? Me lo hai detto un giorno con furore: è sempre per sé che si lotta. Io lottavo contro il rimorso e la colpa, la colpa di esserci, la mia colpa. "

Simone de Beauvoir, Il sangue degli altri

Nessun commento:

Posta un commento