martedì 5 agosto 2008

Ritrovarsi di G. Certomà




Sguardo oltre il vetro.
I leggeri rami degli
alberi oscillano.

Le auto passano una
ad una, come gli
attimi del mio pomeriggio.

Leggerezza, disincanto,
quiete, animano il mio
Essere.

Serenità quasi ritrovata,
come un granello nella
sabbia infinita del
mare.

Intensità, intensità,
intensità.

Questo il mio faro
per i prossimi giorni.

http://www.giovannicertoma.it/

Nessun commento:

Posta un commento