mercoledì 6 agosto 2008

Marida Gemelli


Roccella Ionica, estate 2008

"Questa melodia riempiva l'aria di gioia. Tutti si unirono in coro, seguendo quel ritmo scandito dal battere dei bastoni contro i rami degli alberi. Il sudore scendeva dalla fronte fin giù, inzuppando le bianche camicie degli uomini che, così attillate, evidenziavano l'armoniosa muscolatura, mentre le mani tozze ed incallite raccoglievano con energica rapidità le olive, distribuendole in quasi tutte le casse che oramai erano stracolme. Le trasportarono sulle spalle e le sistemarono sui carri: stanchi, ma soddisfatti del lavoro svolto, si diressero al frantoio."

Marida Gemelli, Terra mia

Nessun commento:

Posta un commento