domenica 24 agosto 2008

MARATONA OLIMPICA: VINCE UNO STRATOSFERICO SAMUEL KAMAU WANJIRU di G. Certomà


foto da www.giovannicertoma.it

MARATONA OLIMPICA: VINCE UNO STRATOSFERICO SAMUEL KAMAU WANJIRU

La 29^ edizione dei Giochi Olimpici si conclude, per l’Atletica, con la distanza regina dei 42 km 195mt. Una prova con ai nastri di partenza un cast di atleti, in assoluto il migliore della storia delle Olimpiadi, con un gran numero di maratoneti sotto le 2h9’. Una maratona che ha letteralmente stravolto ogni umana previsione e che ha visto correre degli uomini che, ormai, hanno radicalmente rivoluzionato modo e mentalità di corsa. Kenia sin dal primo metro davanti con Wanjiru che immediatamente ha imposto un ritmo da primato del mondo sotto i 3’ a km. Etiopi, keniani e marocchini subito davanti. Primo scossone attorno al 30° km per iniziativa dell’etiope Merga, che viene subito seguito da Wanjiru e da uno straordinario Jauad Gharib. Al 37° km Wanjiru preme ulteriormente sull’accelleratore e a farne le spese è Merga che si stacca inesorabilmente, mentre il marocchino Gharib prova a tenere il ritmo dell’avversario, ma nulla può contro la freschezza e la forza di questo atleta keniano che ha dimostrato di poter abbattere anche il primato mondiale sulla distanza da qui a poco. Samuel Wanjiru conquista il titolo olimpico con lo strepitoso crono di 2h6’32’’, Gharib fa suo un argento con 2h7’16’’ (sfiorando il personal best) e terzo l’etiope Kebede che, proprio nel giro di pista, supera inesorabilmente il connazionale Merga. Martin Lel, il grande favorito della vigilia, chiude in quinta posizione e alle sue spalle il primo degli europei, lo svizzero Victor Rothlin. Stefano Baldini chiude la sua carriera in Maratona, come ha dichiarato nell’intervista post – gara, piazzandosi al 12° posto e onorando il titolo conquistato quattro anni fa. Buona la prova di Ruggero Pertile quindicesimo e Ottavio Andriani 23°.

1 Samuel Kamau Wanjiru KEN 2:06:32 (OR)
2 Jaouad Gharib MAR 2:07:16 .
3 Tsegay Kebede ETH 2:10:00 .
4 Deriba Merga ETH 2:10:21 .
5 Martin Lel KEN 2:10:24 .
6 Viktor Röthlin SUI 2:10:35 .
7 Gashaw Asfaw ETH 2:10:52 .
8 Yared Asmerom ERI 2:11:11 .
9 Dathan Ritzenhein USA 2:11:59 .
10 Ryan Hall USA 2:12:33 .
11 Mike Fokoroni ZIM 2:13:17 (PB)
12 Stefano Baldini ITA 2:13:25 .
13 Tsuyoshi Ogata JPN 2:13:26 (SB)
14 Grigoriy Andreyev RUS 2:13:33 .
15 Ruggero Pertile ITA 2:13:39 .
16 José Manuel Martínez ESP 2:14:00 .
17 Francis Kirwa FIN 2:14:22 .
18 Myongseung Lee KOR 2:14:37 .
19 Janne Holmén FIN 2:14:44 .
20 Abderrahim Goumri MAR 2:15:00 .
21 Aleksey Sokolov RUS 2:15:57 .
22 Brian Sell USA 2:16:07 .
23 Ottaviano Andriani ITA 2:16:10 .
24 Dan Robinson GBR 2:16:14 .
25 Haiyang Deng CHN 2:16:17 .
26 Abderrahime Bouramdane MAR 2:17:42 .
27 Vasyl Matviychuk UKR 2:17:50 .
28 Bong-ju Lee KOR 2:17:56 .
29 Oleg Kulkov RUS 2:18:11 .
30 Paulo Gomes POR 2:18:15 .

fonte: http://www.giovannicertoma.it/

Nessun commento:

Posta un commento