lunedì 7 luglio 2008

Oggi lungo i sentieri nascosti di R. Tagore

Oggi lungo i sentieri nascosti,
attraverso l'ombrosa selva,
invisibile a tutti
silenzioso come la notte sei venuto.
L'aurora non ha schiuso i suoi occhi,
il vento ha chiamato invano;
cupe nubi hanno coperto
l'azzurro del cielo.

Nel giardino non c'è canto d'uccelli,
tutte le porte sono chiuse:
nella strada deserta
chi sei Tu unico viaggiatore?
O unico Amico, o Amore,
la porta della mia casa è aperta;
non lasciarmi solo,
non te ne andare come un sogno.

Giugno-luglio 1909, da Gitanjali - Poesie di Tagore ed. Corriere della sera

Nessun commento:

Posta un commento