giovedì 10 luglio 2008

Amore di me i miei occhi possiede di W. Shakespeare


62
Amore di me i miei occhi possiede
l'anima intera e intera ogni mia parte,
è un peccato per cui non c'è rimedio
tanto in cuore profondo m'è ficcato.
Come il mio non mi par viso attraente
né schiette forme o natura verace,
e se da me definisco il mio pregio
son io che ognuno in ogni pregio avanzo.
Ma quando al vero mi mostra lo specchio,
preso a botte dagli anni, arso e slombato,
l'amore di me tutto all'inverso leggo:
a esser così, sarebbe iniquo amarsi.
E' te, mia essenza, che al mio posto lodo
e i tuoi bei giorni l'età mi colorano.

da I sonetti di W. Shakespeare ed. Grandi Tasc. Econ. Newton

Nessun commento:

Posta un commento