lunedì 16 giugno 2008

Saggezza di Paul Verlaine


3

Tu devi amarmi! Io sono il Bacio universale,
io sono quella palpebra e sono quelle labbra,
di cui parli, o caro malato; e quella febbre
che ti agita, sono sempre io! Devi osare

amarmi! Si, il mio amore sale senza deviare
fin dove non s'arrampica il tuo povero amore di capra,
e ti trasporterà, come un'aquila preda una lepre,
verso i serpilli che un caro cielo irrora.

O notte mia chiara! O occhi tuoi nel mio chiario di luna!
O questo letto di luce e d'acque in sul vespro!
Tutta quest'innocenza e questo luogo di riposo:

Amami! Questa parola è il mio verbo supremo,
perchè, essendo il tuo Dio onnipotente, posso volere,
però voglio innanzitutto che tu possa amarmi.

dal libro Saggezza di P. Verlaine

Nessun commento:

Posta un commento