domenica 1 giugno 2008

Omelia del giorno 1 Giugno 2008 di Mons. Riboldi


foto di Cinzia - Calabria

Omelia del giorno 1 Giugno 2008

IX Domenica del Tempo Ordinario (Anno A)

Non basta dire: “Signore, Signore!”Questa domenica apre il mese di Giugno, che la pietà dei cristiani dedica al Sacro Cuore.Dio vuole farci partecipi di quanto ci vuole bene: un bene incredibile!E ogni volta viene da domandarci: “Come mai non ci facciamo travolgere da questo Amore, che parte addirittura da Dio, noi, che siamo così facili a farci coinvolgere da sentimenti o amicizie, che, il più delle volte, sono fragili, quando non ci lasciano con l’amaro in bocca?Pare incredibile che noi uomini non riusciamo a farci ‘catturare’ dall’Amore infinito che Dio, gratuitamente, ci offre e davvero è l’unica nostra piena felicità e realizzazione.Noi abbiamo nulla da offrire a Dio e ci viene da chiedere perché Dio ci voglia così tanto bene. La ragione è semplice, e la dovremmo avere scritta nel cuore della vita.Noi siamo Sue creature, Suoi figli, tanto che per riscattarci dall’inferno, in cui ci siamo cacciati, rifiutando di lasciarci amare da Lui, ha addirittura donato Suo Figlio, Gesù, che ci ha riportati a Lui con la Sua vita, morte e resurrezione, per tornare a occupare quel Cuore, che è il solo senso della nostra esistenza.Quante volte, osservando il nostro tempo o, se volete, tutti i tempi degli uomini, ieri ed oggi, constatiamo come portino il segno del ‘rifiuto del Bene’!Come anche sperimentiamo che ci accompagna nella vita lo scoprirsi ‘nudi’, ossia ‘soli’, senza più nessuno che ami e doni una felicità, che sembrava a portata di mano.Eppure… “Uomo dove sei?” è il grido del Padre, che arriva anche a noi, chissà quante volte!E la risposta è sempre la stessa: “Mi sono nascosto, perché sono nudo”.Una nudità insopportabile, che crea quelle tante angosce, drammi e depressioni di cui è conferma la cronaca quotidiana.Non si può vivere ‘nudi’! Noi siamo stati creati per essere rivestiti dall’Amore. È questa la gioia più vera e profonda, che l’uomo possa provare.

http://www.vescovoriboldi.it/

Nessun commento:

Posta un commento