domenica 8 giugno 2008

I pensieri di Blaise Pascal


114

La diversità è tanto ampia quanto i toni di voce, i modi di camminare, di tossire, di soffiarsi il naso, di starnutire...Tra i frutti distinguiamo le uve, e tra queste, i vini moscati, i vini di Condrieu, e poi di Desargues e poi ancora questo tale innesto. Non basta. Una vita ha mai prodotto due grappoli uguali? e un grappolo ha due acini uguali? ecc.
Non saprei giudicare l'una stessa cosa in un modo esattamente identico. Non posso giudicare la mia opera mentre lo faccio; è necessario che mi comporti come i pittori, e che me ne allontani; non troppo però. Quanto allora? Vattelapesca.


dal libro I pensieri di B. Pascal - ed. Paoline

Nessun commento:

Posta un commento