mercoledì 11 giugno 2008

Hermann Hesse


http://persico.zapto.org/infiniti/dokuwiki/data/media/van.jpg

Dove dormirò questa sera? Non ha importanza. Cosa fa il mondo? Vengono trovati nuovi dèi, nuove leggi, nuove libertà? Nulla ha importanza. Ma che quassù ancora una primula fiorisca e una patina argentea riveste le foglie, e che morbido il vento canti sommessamente giù in basso, tra i pioppi, e tra i miei occhi ed il cielo un'ape dorata ondeggi e sussurri, - questo ha importanza. Essa sussurra la canzone della buona sorte, sussurra la canzone dell'eternità. La sua canzone è la mia storia universale.

Hermann Hesse, Vagabondaggio

Nessun commento:

Posta un commento