domenica 22 giugno 2008

Henryk Sienkiewics


http://digilander.libero.it/nnsmettodsognare/amicizia.jpg

"Il guardiano è a contatto con ciò che è sconfinato e privo di forme defiite. Il cielo: un'unità immensa; il mare, un'altra, e tra queste due immensità, un'anima solitaria. In quella vita il pensiero è come assorto, come in una continua contemplazione, da cui nulla, nemmero il lavoro, può strappare il guardiano dal faro. I giorni si assomigliano come i grani di un l'unica disversità è nel variare del tempo."

Sienkiewicz Henryk , Il guardiano del faro

Nessun commento:

Posta un commento