martedì 20 maggio 2008

Spe Salvi di Benedetto XVI


http://www.suonotrascendentale.it/images/ult.cena.jpg

28
Ma ora sorge la domanda: in questo modo non siamo forse ricascati nuovamente nell'individualismo della salvezza? Nella speranza solo per me, che poi, appunto, non è una speranza vera, perché dimentica e trascura gli altri? No, il rapporto con Dio si stabilisce attraverso la comunione con Gesù - da soli e con le sole nostre possibilità non ci arriviamo. La relazione con Gesù, però, è una relazione con Colui che ha dato se stesso in riscatto per tutti noi (cfr 1 Tm 2,6). L'essere in comunione con Gesù Cristo ci coinvolge nel suo essere "per tutti", ne fa il nostro modo di essere. Egli ci impegna per gli altri, ma solo nella comunione con Lui diventa possibile esserci veramente per gli altri, per l'insieme.


dal Spe Salvi di Benedetto XVI - Libr. Ed. Vaticana

Nessun commento:

Posta un commento