giovedì 1 maggio 2008

Poesie d'amore - G.A. Bécquer



XIX

Quando sul petto chini
la malinconica fronte,
un giglio spezzato
mi sembri.
Perché dandoti la purezza,
di cui è simbolo celeste,
come essa ti fece Iddio
d'oro e di neve.


XX

Sappi - se qualche volta le tue rosse labbra
brucia invisibile atmosfera arroventata -
che l'anima che con gli occhi può parlare
anche con lo sguardo può baciare.


dal libro Poesie d'amore di G.A.Bécquer

Nessun commento:

Posta un commento