venerdì 23 maggio 2008

Letti a una piazza di Francoise Dorin


http://cronacaeattualita.blogosfere.it/images/mondo%20blog-thumb-thumb.jpg

.....Antoinette introduce uno sguardo da gatto nello spiraglio delle persiane della sua camera, poi le apre allegramente: vento, pioggia, freddo. Una domenica di quelle che piacciono a lei, una domenica con dentro tutte le scuse per rimanersene a casa. Torna a letto e, tiratesi le coperte fino agli occhi, comincia a descriversi la propria giornata. Anzitutto farà la prima colazione a letto, poi...No, corre troppo, così rovina tutto il piacere. In primo luogo, bisogna rispondera a una domanda importante: è una domenica-gola o una domenica-sanità? Nel primo caso, cioccolata con tanta panna, crostini imburrati e marmellate vari; nel secondo, caffà senza zucchero e yogurt magro. Ripensa alla pancia dell'avvocato Vanneau e opta per la seconda soluzione. Ecco, sarà una domenica da rivista illustrata femminile, con diete, pedalaggio, salto con la corda, bagon caldo, doccia fredda e frizione col guanto di crine. Questa decisione la affascina. Anzitutto perché è un'adepta incondizionata del mens sana in corpore sano e poi perché prova un vero piacere - di cui è debitrice a Gilles - nel mettere alla prova la propria volontà. Bene. La questione è risolta. Dicevamo dunque...Dopo la prima colazione, subito ginnastica, oppure prima un pò di lettura?....

dal libro Letti a una piazza di Francoise Dorin

Nessun commento:

Posta un commento