domenica 11 maggio 2008

La compagna di giochi (Zia Ellen) di R.Kipling


http://www.mylittledreams.eu/Card/amore8.jpg

Lei non è la follia - questo lo so.
Me lo dice il suo fermo sguardo
quando, nell'ora in cui le luci s'allontanano,
furtiva mi compare al fianco, come evocata.

Quando, col dito sul labbro increspato,
con complicità segreta e allegra,
annunciando delizie appena inventate,
sussurra: "Questa sarà la notte delle notti!".

Allora, fuori dal tempo, fuori dallo spazio,
si edificano un'ora e un luogo dove
una terra seriosa e un pò smarrita
inciampa e saltella per tenerci in allegria;

per cui, dal banale flusso delle cose,
balzano impensati rovesciamente,
oltraggiosi ma immortali, rivelati,
per il suo grande amore, a me soltanto...

Non sarà la saggezza, ma è forse,
più savia di tutte le Norne
e più che la saggezza io preferisco
seguire lei - seguire lei!

dal libro Poesie di R. Kipling - Grandi Tasc. Econ. Newton

Nessun commento:

Posta un commento