domenica 18 maggio 2008

E' vero, si, ho errato in qua e in là di W. Shakespeare



http://www.diddlmania.com/immagini/clipart/diddlmania_642.gif
110

E' vero, sì, ho errato in qua e in là
e pagliaccio mi son fatto alla gente,
mi son squarciata l'anima, i più cari
beni ho svenduto, ho volto in vecchie offese
nuovi affetti e, quel ch'è più vero, il vero
guardai di sguincio, estraneo - ma gli sgarri
m'han dato al cuore un'altra giovinezza,
saggiando il peggio ho inteso che ti amo.
Ora abbi tu quel che non avrà fine,
l'appetito mai più voglio appuntarmi
in altre prove tentando un amico,
un dio in amore, in cui mi son serrato.
Accoglimi - al mio cielo tu il più accosto -
sul puro petto, più e più amoroso.

da I sonetti di Shakespeare - ed. Grandi Tasc. Econ. Newton






Nessun commento:

Posta un commento