martedì 13 maggio 2008

Brama di vivere di I. Stone


http://www.artemotore.com/van-gogh/van_gogh_autoritratto.jpg

Pietersen fece una smorfia, perché sapeva che criticare l'opera d'un principiante è una faccenda ingrata. Comunque, collocò i tre disegni sul cavalletto e li guardò a lungo. Di colpo, Vincent vide i propri disegni con gli occhi dell'amico e constatò come fossero tremendamente dilettantistici.
- La mia prima impressione - disse infine il reverendo - che deve aver lavorato molto da vicino ai tuoi modelli . E' vero o no?
- E' vero. La massima parte del mio lavoro è eseguito dentro le strette casupole dei minatori.
- Capisco. Ciò spiega la tua mancanza di prospettiva. Non puoi trovare un posto dove abbia modo di tenerte ad una certa distanza dai tuoi modelli? Li vedrai molto più nettamente, credimi.
- Ci sono capanne di minatori abbastanza ampie. Potre affittarne una e trasformarla in studio.
- Ottima idea. - Tacque di nuovo. Poi disse, con sforzo: - Hai studiato disegno? Squadri il foglio prima di abbozzare le linee principali delle facce? Prendi le misure?
Vincent arrossì. - Non so nemmeno che cosa significhi tutto questo - confessò. - Vedete, non ho mai preso lezioni. Credevo bastasse mettersi lì e tirar giù.
- Ah, no! - disse tristemente Pietersen. - Devi prima imparare le più elementari nozioni tecniche; poi, pian piano, cominciare a disegnare. Guarda, ora ti faccio vedere gli errori di quella figura di donna.
Prese una riga, squadrò la testa e il corpo della figura, mostrò al giovane amico gli errori di proporzione; quindi prese a ricostruire la testa, accompagnando l'esecuzione con le spiegazioni. Dopo quasi un'ora di lavoro si trasse indietro, fissò il disegno ottenuto e disse: - Ecco lì. Ora credo che quella figura sia disegnata correttamente.
Vincent andò a metterglisi al fianco in fondo alla stanza e guardò anche lui. Non c'era dubbio: le proporzioni ora risultavano perfette. Ma non era più la moglie d'un minatore, non era più una donna del Borinage che raccoglieva carbone sulla montagnola di terril. Era semplicemente una donna qualunque come tantissime altre, disegnata perfettamente in quell'atteggiamento.

dal libro Brama di vivere - Irving Stone - ed. Tea

Nessun commento:

Posta un commento