martedì 1 aprile 2008

Washington DC -Architettura neoclassica -

 

Washington DC
La città è localizzata vicino all’atlantico, luogo molto freddo d’inverno e molto caldo d’estate, scelta voluta perché i parlamentari non dovevano essere sempre in vacanza.
Gli architetti sono prevalentemente di scuola francese, in particolare parigina; c’è sempre la memoria storica: il memoriale dei caduta in Corea e in Vietnam, i sacrari della II° guerra mondiale, di Washington e di Lincoln.

La simmetria è tipica del neoclassico.
La parte monumentale si snoda lungo il viale The Mall.
Asse principale e centro simbolico di Washington, Il Mall è un lunghissimo parco verde (circa 5 km) limitato a nord dalla Constitution Avenue ed a sud dalla Indipendence Avenue, a est dal Capitol e ad ovest dal Lincoln Memorial.

Lungo il suo asse sono presenti la maggior parte delle attrazioni turistiche della città. Si trovano, ad esempio il Capitol, il Washington Monument ed il Lincoln Memorial, mentre sul lato nord si trovano il National Museum of Natural History, il National Gallery of Art ed il National Museum of American History. Nel lato sud, tra i diversi musei, si trova il National Air and Space Museum.

Il Lincoln Memorial è un memorial dedicato al presidente degli Stati Uniti Abramo Lincoln. Si trova a ovest del Washington Monument.

L’Ellipse è opera di Lenfant. Un'ampia distesa verde dalla forma ovoidale in cui è dislocata la pietra miliare zero dalla quale vengono misurate tutte le distanze ufficiali di ogni città degli Stati Uniti rispetto a Washington. Nell'Ellipse inoltre hanno spesso luogo manifestazioni ufficiali, danze, spettacoli, celebrazioni natalizie e ricevimenti.
Si arriva al Campidoglio attraverso due strade oblique, in asse vi è l’obelisco di R. Maills del 1840.
Il Campidoglio di Washington, o United States Capitol, è il monumentale edificio in cui ha sede il Congresso degli Stati Uniti.
Il suo progetto è frutto di continui ampliamenti intrapresi soprattutto nel corso dell'Ottocento e che portarono, nel 1863, all'erezione di una grande cupola con struttura in ghisa progettata da Thomas Walter.

Il francese P.C. L'Enfant progettò la città di Washington come una grande scacchiera, il cui fulcro era l'Executive Mansion (Casa Bianca), collegata con un viale di 120 metri alla sede del Congresso, il Campidoglio.
Costruita in stile palladiano, la villa si presenta come un grande parallelepipedo appoggiato sulla base lunga, con al centro due piccoli bracci costituiti dai porticati degli ingressi nord e sud. Le ali laterali sono visibili solo dall'ingresso sud. Due ordini di finestre, al piano terra con cornici di gusto rinascimentale, quelle del piano nobile semplici ed eleganti nello stesso tempo.

Tra una finestra e l'altra dell'intero edificio sono presenti eleganti lesene ioniche. Il tetto è contornato da un'elegante balaustra. L'ingresso nord presenta un alto pronao sorretto da otto snelle colonne ioniche con frontone triangolare. Il lato sud presenta una forma absidale che segue le forme interne del famoso Studio Ovale. L'aspetto esterno nel complesso è di un edificio imponente ma leggero, più dimora da borghese arricchito che dell'uomo più potente del mondo.
Gli interni sono tipicamente americani, nel complesso eleganti ma non ricchi di decorazioni come i contemporanei palazzi europei: perché, non bisogna dimenticarlo, si tratta di una residenza presidenziale.

Nessun commento:

Posta un commento