domenica 13 aprile 2008

Leopoldo Mandic Santo della riconciliazione di P.E. Bernardo


http://www.abandono.com/Rincones/Biografias/LeopoldoMandic.gif

Sognando ad occhi aperti, forse ci figuriamo qualche volta in altri tempi e luoghi e circostanze della vita nella quali saremmo stati più felici e magari anche più buoni. Ma la Provvidenza ci ha fissato questo tempo e questi luoghi, e in essi vuole che ci prepariamo a quella vita futura che non conoscerà i limiti della presente, neanche nella felicità. E' quie e adesso che Dio ci prende per mano, se lo vogliamo, e guida i nostri passi. L'importante è seguirlo, docili e volenterosi.

Questo ci dimostra la vita di S. Leopoldo Mandic. Egli visse tra Oriente e Occidente, e non ne visse i contrasti, ma li riunì nel pensiero, nel cuore e, in forma tutta sua. Visse fra tempi vecchi, già antichi per noi, e tempi nuovi che facevano nascere il nostro attuale modo di vivere e sentire. Dai tempi vecchi prese il meglio, cioè serietà d'impegno e austerità di vita; ai tempi nuovi, che invitano a distruggere le leggi e diventare sempre più sfacciatamente peccati, offrì due beni preziosi: semplicità di vita e ricchezza di misericordia. E tutto lasciandosi condurre da Dio, mano nella mano, pronto a ricevere e a dare.
Ne ebbe il primo dono già in partenza, con la fortuna e la grazia di nascere in una famiglia esemplarmente cristiana.

dal libro Leopoldo Mandic di P.E.Bernardi

Nessun commento:

Posta un commento