martedì 1 aprile 2008

Il vivere di G. Certomà


http://www.giovannicertoma.it/zoom.asp?a=163&b=11

Ieri, come oggi, si vive
per molte, tante cose ed
a volte, si vive per
poche cose. Ma si vive anche
per nulla. Le sofferenze,
le gioie, è difficile accettarle
e viverle ed è facile
accettarle e viverle. Tanti i
momenti in cui non si
potrebbe vivere, pochi
invece o molto contenuti,
quelli in cui si vorrebbe
vivere in eterno. Il vivere,
però, è come un treno, passa
sempre, inesorabilmente, c'è
chi sale e chi, lo perde. Ma tutti
attendono e vivono il
vivere.

"Chi è capace di vivere veramente, è anche
capace e pronto di morire veramente"

poesia del libro Vitalità svelata - http://www.giovannicertoma.it/

Nessun commento:

Posta un commento