domenica 20 aprile 2008

Fame di A. Rimbaud


http://www.cepolina.com/fotogratis/f/natura.acqua.mare/faro2.tramonto.jpg

Ho appetito soltanto
Di ciottoli e di terra.
Il mio pranzo è sempre aria,
Roccia, carboni, ferro.

Mie fami, girate. Pascetevi, fami,
Al prato dei suoni.
Attirate il lieto veleno
Dei convenevoli.

Mangiate i sassi spaccati,
Le vecchie pietre di chiesa:
I ciottoli dei vecchi diluvi,
Pani sparsi nelle valli grigie.

dal libro Poesie di A. Rimbaud - ed. Corriere della Sera

Nessun commento:

Posta un commento