giovedì 3 aprile 2008

Don Bosco - I libri del Colibrì - Torino


http://www.donbosco-torino.it/image/New/00-DON_BOSCO-1b.jpg

Giovanni Bosco è ordinato sacerdote dall'arcivescovo di Torino monsignor Fransoni il 5 giugno 1841. D'ora in poi è don Bosco. I suoi compaesani lo aspettano a Castelnuovo, dove da diversi anni non si è più celebrata una prima messa. Ma lui preferisce celebrare la sua prima messa in una chiesetta silenziosa, nel raccoglimento più intimo.
Qualche giorno dopo è la solennità del Corpus Domini e don Bosco appaga il desiderio dei compaesani. Va a Castelnuovo, vi canta la messa e porta il Santissimo in processione. Il parroco ha invitato a pranzo i suoi parenti, il clero e le autorità del luogo.
A sera se ne torna a casa, ai Becchi, per le strade della sua fanciullezza, con sua madre.
Mamma Margherita finalmente lo ha da solo a sola. Eccoli insieme, il figli consacrato e la mamma tutto fervore.
- Eccoti prete ora, Giuanìn. Dici la messa. Da qui in avanti sei dunque più vicino a Gesù. Ricordati però che incominciare a dir messa vuol dire incominciare a patire. Non te ne accorgerai susbito, ma a poco a poco vedrai che tua madre ti ha detto la verità. Sono sicura che tutti i giorni pregherai per me, sia io ancora viva o sia già morta: e ciò mi basta. Tu d'ora innanzi pensa solamente alla salvezza delle anime, e non prenderti pensiero di me.
Straordinarie parole materne: "Dire messa è patire".

dal libro don bosco - I Libri del Colibrì - Torino

Nessun commento:

Posta un commento