martedì 1 aprile 2008

"Corrinsieme" 2005 - articolo di G. Certomà

”CORRINSIEME” 2005: MODICA E INGARGIOLA CONTRO KIPCHUMBA, RUGUT E COMPANY
Ormai è tutto pronto per l’edizione numero dieci della “Corrinsieme”, la più importante e meglio organizzata corsa su strada della Calabria. Su un circuito di 10 km, da percorrersi per un totale di cinque giri, domenica 24 luglio, a Santa Caterina dello Jonio (CZ), ridente località turistica sulla costa jonica calabrese, la folta platea di appassionati potrà assistere ad uno spettacolo unico. Lo staff tecnico – organizzativo, capitanato da Mimmo Carone e Gino Caporale, ha allestito un cast di top – runner che fa veramente paura alla sola pronuncia dei nomi. Non ci si è risparmiati in alcun modo per confezionare e onorare il traguardo delle dieci edizioni. Sarà presente il vincitore dello scorso anno e detentore del primato della corsa, il marocchino Abdelkebir Lamachi che, nel corso del 2004, è stato il vincitore della Mezza maratona di Torino e nel 2005 ha vinto anche la mezza di S. Bartolomeo in Bosco, per poi esser protagonista all’ultima edizione della Maratona di Torino, dove, con il suo quarto posto, ha fatto segnare il primato personale con 2h11’, che gli è valsa la convocazione nella nazionale del Marocco ai prossimi mondiali di Helsinki. L’altro grande nome africano candidato alla vittoria finale è quello dell’immenso Kipchumba Robert Kipkorir, vincitore della Stramilano 2004, con uno stratosferico 1h00’22”. E’ un giovane che sta dimostrando grandi potenzialità e che si allena con il campione del mondo di Mezza Maratona Paul Kirui. Specialista nelle mezze maratone e nei 10 km, nelle sue performance Robert può contare sul forte sprint.
Ma il Kenia sarà rappresentato anche da Joseph Ngeny Kiprotich, vincitore della Mezza Maratona di Praga 2004, con un best time di 1h01’35 e un 28’13” sui 10000; da David Cheruyiot Ngeny e soprattutto da colui che potrebbe rivelarsi il vero outsider della giornata, ovvero il giovanissimo Nahashion Kipnegetichi Rugut, che domenica 17 luglio scorso ha fatta la sua prima gara in Europa, a Porto S. Elpidio, giungendo secondo e che vanta un eccellente 13’49” sui 5000 mt. Ma l’Africa, a Santa Caterina dello Jonio, e in particolare il Marocco, schiererà ai nastri di partenza, un altro suo fortissimo rappresentante, da poco passato sotto le cure amorevoli del Team del prof. Grabriele Rosa & Associati; si tratta di Rachid Amour che, oltre ad aver vinto numerose corse su strada, sfodera dal suo palmares un 1h00’31” sulla Mezza. Dinanzi a tale spiegamento di talenti, l’Italia non starà certo a guardare. Folta ed anche molto qualificata la schiera di atleti italiani che daranno parecchio fastidio alle gazzelle degli altipiani. Massimo Vincenzo Modica, vice campione mondiale di Maratona a Siviglia nel 1999, attuale campione italiano di Maratona a Treviso, nonché pluricampione italiano di mezza maratona e con un personale di 28’01” sui 10000 mt e un 13’30”31 sui 5000 mt. Il grande ingaggio di queste ultime ore, rappresentato dall’atleta delle Fiamme Gialle Francesco Ingargiola, che vanta tra i suoi best time: 13’42”65 nei 5000 mt; 28’39”07 nei 10000 m; 1h01’19” nella Mezza; 2h8’48” in Maratona (3° Roma 2000); nonché Campione mondiale militare di Maratona nel 1995 e nel 2003. Ed ancora il forte atleta dell’Esercito Giammarco Buttazzo con i suoi 14’05”30 (5000 m) e 29’30”75 (10000 m), attuale campione italiano interforze di Mezza maratona 2005, affiancato dall’altro compagno di squadra Giuseppe Minici, vincitore della Maratona di Verona 2001 e Campione italiano 2004 interforze di Maratona. Insomma, gli elementi ci son proprio tutti per trascorrere una giornata a contatto con grandi campioni. Il tutto magistralmente orchestrato dalla voce dello speaker ufficiale della Maratona di Roma, Lodovico Nerli Ballati che, con la sua fervente dialettica e passione, darà fuoco alle polveri che non si spegneranno certo con la conclusione della gara, ma che continueranno a bruciare fino a tarda notte tra pasta party e musica dal vivo.

http://www.giovannicertoma.it/

Nessun commento:

Posta un commento